Chi siamo

La Congregazione delle Sacre Stimmate di Nostro Signor Gesù Cristo, comunemente chiamata dei Padri Stimmatini, è una famiglia religiosa di confratelli (sacerdoti e non) di vita apostolica.

Lo stemma, qui accanto rappresentato, indica sinteticamente la nostra realtà e il nostro spirito. Le cinque stelle in campo blu (la fede in Dio) rappresentano le stimmate di Cristo, da cui la Congregazione trae il nome a sottolineare la donazione completa di Cristo per l’umanità.

Sotto vi sono due gigli a rappresentare i Santi Sposi Giuseppe e Maria nostri Patroni. L’espressione latina «Euntes docete», che Gesù ha rivolto agli Apostoli. «Andate e predicate».(cfr. Mt 28, 19 ) riassume il motto “Euntes, docete in diocesi et mundo” che San Gaspare Bertoni ha consegnato ai suoi figli perché fossero “Missionari Apostolici” nella loro patria e in tutto il mondo in stretta collaborazione con i vescovi.

Image by Jeremy Yap

Come viviamo

MONACI IN CASA....
"Gesù chiamò a sé quelli che egli volle ed essi andarono da lui. Ne costituì Dodici che stessero con lui e anche per mandarli a predicare e perché avessero il potere di scacciare i demoni".
(Vangelo di Marco 3,13-15)

Vita comunitaria

Un orario comune scandisce i momenti principali della giornata: i momenti di preghiera, i pasti, il lavoro, la distensione e il riposo. La comunità intera nei giorni stabiliti si raduna per incontri di revisione di vita, di programmazione, di ritiro spirituale, di aggiornamento. A ciascuno è affidato un compito per il buon andamento della comunità: superiore, economo, bibliotecario, sacrista, ecc.Tutto è messo in comune e tutti i confratelli possono usare gli strumenti che servono per le attività apostoliche.

Vita religiosa

Secondo l'idea di S. Gaspare, gli Stimmatini devono essere "monaci in casa e apostoli fuori". In casa gli Stimmatini vivono come dei monaci, cioè – per dirla con il Vangelo – "stanno con Gesù".La nostra vita di consacrati trova la sua ragion d'essere nella ricerca personale e comunitária del volto di Dio, centro e motore della nostra esistenza.Un clima di silenzio e di raccoglimento favorisce la meditazione, lo studio personale. Uno dei momenti qualificanti è la Lectio Divina, cioè il radunarsi attorno alla Parola di Dio per meditarla insieme e ascoltare ciò che il Signore dice a ciascuno e alla comunità. Non è possibile essere annunciatori credibili dei Vangelo, testimoni, se non ci si incontra personalmente con Dio.

Vita fraterna

In contrasto con l'individualismo, gli Stimmatini si impegnano a vivere insieme come fratelli in Cristo. Pur diversi per età, carattere, cultura e provenienza, vogliamo dire al mondo che è bello e gioioso vivere insieme come fratelli. Anche se non è sempre facile. Le gioie e le sofferenze di ciascuno sono condivise dall'intera comunità, che a tutti offre gli aiuti necessari alla propria crescita in umanità e grazia. Viviamo insieme, religiosi sacerdoti e fratelli consacrati.

Le tappe del cammino di formazione

Se un giovane, dopo essere stato accompagnato spiritualmente da uno Stimmatino nella propria comunità cristiana, sente la vocazione a diventare Missionario Apostolico Stimmatino, inizia un cammino di formazione specifica.

Pre-noviziato

È un periodo di durata variabile, durante il quale si incomincia a vivere in una comunità stimmatina. Serve per una conoscenza reciproca, per un primo discernimento e per esperienze di vita comunitaria. In questo tempo si approfondiscono i fondamenti della propria scelta di fede, e si dà la possibilità ai giovani di terminare gli studi superiori o universitari.NoviziatoDura un anno. Con la guida di un Padre Maestro si percorre un cammino più radicale di imitazione della vita di Cristo, con un forte impegno di preghiera e di silenzio. Si viene iniziati alla vita religiosa. Si studia la vita di S. Gaspare, la storia della Congregazione e il suo carisma, i Documenti della Chiesa sulla Vita Consacrata. Al termine si emette la Professione temporanea dei tre voti: castità, povertà e obbedienza.

Consacrazione temporanea e corso di teologia

Mentre ci si perfeziona nella propria vita comunitaria di religiosi in una comunità apposita, si frequenta il corso istituzionale di Filosofia e Teologia (5-6 anni) nelle Facoltà universitarie teologiche, tendendo a raggiungere una profonda competenza, per prepararsi ai vari ministeri di annuncio della Parola.

Consacrazione definitiva

Dopo aver vissuto la vita religiosa per 3-6 anni, quando si è maturata la scelta definitiva, si fa la Professione perpetua, cioè ci si dona a Cristo per tutta la vita. In dialogo con i formatori si decide se servire il Signore nella nostra Congregazione come "fratelli" o come sacerdoti o diaconi permanenti.Attività di evangelizzazione. Fin dal periodo degli studi vengono proposte esperienze di evangelizzazione: catechesi ai ragazzi, adolescenti e giovani – assistenza negli Oratori – animazione di gruppi giovanili, associazioni –campiscuola – partecipazione a missioni popolari – predicazioni durante le liturgie... Si tratta di diventare esperti nel comunicare agli uomini d'oggi la Parola di Dio.

Missionari Apostolici

Compiuta la preparazione, si è a tempo pieno per l'evangelizzazione, nelle varie opere ed attività assegnate dai Superiori, Ma il mondo è in continuo cambiamento e allora... la formazione e l'aggiornamento continueranno per tutta la vita.

  • Facebook

Curia Generalizia dei Padri Stimmatini

Via Mazzarino, 16

00184 Roma Italia

tel. 0648930456

fax 0648913456

2020 Stimmatini © Tutti i diritti riservati

Credit: Hobo-sdc